Freelance PIC: 10 consigli per non scottarsi

Nel mondo degli affari si è soliti utilizzare l’acronimo CYA: cosa sta a significare? Semplicemente le azioni più indicate da intraprendere, in campo lavorativo, per evitare che la vostra impresa o azienda finisca nei guai, o, quel che è peggio, per non andare incontro al licenziamento. Insomma, letteralmente CYA si scioglie in “cover your ass”, il corrispettivo italiano di PIC, “pararsi il…”!

Regole e abitudini che valgono, queste ultime, a maggior ragione, nel mondo freelance, sebbene con qualche piccola modifica di rito. A prendere in considerazione e a segnalare i PIC più significativi, in tal senso, ci ha pensato il freelance americano April Borbon, che, in un post su Freelance Switch, ne ha indicato i 10 più importanti, ovvero quelli che non si può non seguire e che ora qui vi riassumiamo.

1- Se la tua attività lo richiede, prendi la licenza! Operare legalmente, infatti, tiene lontano dai guai.

2- Stipula un’assicurazione in modo da coprire ogni eventuale danno.

3- Consegui il titolo professionale se è necessario: esso in certi casi fornisce  un ulteriore livello di protezione assicurativa.

4- Annotati ogni cosa! Ogni lavoro che si fa, anche se per un amico o per un parente, va registrato. Contratti, fatture, email etc… val la pena metterli per iscritto.

5- Paga le tasse.

6- Tenete un registro dove si possano archiviare tutti i documenti “sensibili” (fatture, contabilità fornitori, crediti, etc…).

7- Tenetevi su standard elevati: quando si comincia a diminuire gli investimenti, sottraendo  denaro all’attività, si comincia a mentire anche ai proprio clienti.

8- Se vedi qualcosa, dì qualcosa: purtroppo alcuni uomini d’affari non seguono le regole e si può essere un testimone oculare di comportamenti illegali e/o non etici. La strada più facile certo è quella di tenere la testa bassa, mentre il percorso più difficile è quello di riferire a qualcuno ciò a cui si sta assistendo. In entrambi i casi, nel bene o nel male, non ci si può sottrarre alle conseguenze: decidete voi come meglio comportarvi…

9- Non smettere mai di conoscere ed aggiornare il tuo campo di specializzazione.

10- Le buone maniere/abitudini possono essere la giusta direzione per tenersi lontani dai guai: mantenere i giusti atteggiamenti nelle relazioni d’affari può garantire longevità alle proprie relazioni commerciali.

Marco Di Noia

Annunci

Un Commento

  1. Hello there, I found your site via Google while searching for a similar subject, your site came up,
    it looks great. I have bookmarked it in my
    google bookmarks.
    Hello there, simply became alert to your blog via Google, and found that
    it is truly informative. I’m going to watch out for brussels. I’ll appreciate in the event you
    continue this in future. Numerous people will probably be benefited out of your writing.

    Cheers!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: