La chiave del successo? In un oceano blu

Strategia Oceano BluTradotto in 37 lingue e osannato dagli esperti di Management di tutto il mondo “Strategia Oceano Blu” è un libro denso e stimolante.

Attraverso uno studio condotto in oltre trenta settori differenti, i due autori Kim e Mauborgne hanno elaborato un modello sistematico, replicabile da qualsiasi impresa, per raggiungere alti livelli di crescita. Partendo dai punti chiave di quella che loro definisco la Strategia Oceano Blu, ne identificano gli strumenti principali attraverso una casistica molto ricca, giungendo infine a fornire un apparato di consigli tecnici più pratici ad uso dei manager e degli esperti.

All’origine c’è l’idea di una strategia che punti alla crescita, che sia quindi sostenibile nel tempo e nei profitti. Al centro della loro strategia, la differenza tra oceano rosso e oceano blu.

L’oceano rosso è un mercato ipotetico in cui i manager delle imprese si sono focalizzati da tempo, che comprende tutti i settori esistenti, dove imperversa una continua lotta tra competitors per conquistare una maggiore fetta di domanda all’interno dello stesso settore e in cui manca del tutto l’innovazione. In questo tipo di mercato le imprese devono accontentarsi di margini di profitto bassi, perché i prodotti si somigliano tutti e quindi, segmentalizzando la clientela, la torta dei profitti risulta più o meno divisa sempre nelle stesse percentuali.

Il punto di svolta sta nell’allontanarsi dagli oceani rossi e tuffarsi in quelli blu. In che modo?Creando “innovazione di valore”: cambiare l’approccio mentale, in primis, e superare, così, i confini tradizionali del proprio settore di riferimento per guardare al mercato in una maniera nuova, concentrandosi soprattutto sui non-clienti e su spazi mercato ancora inesplorati.

Per poter dar vita ad un oceano blu non bastano dirigenti e manager con un buon senso critico e capaci di analizzare il mercato esistente: si tratta di attivare una nuova mentalità, che punti a creare il prodotto e gestire il mercato sulla base di una struttura differente in cui possono loro stessi decidere le regole. Ricco di esempi provenienti dalla “old-economy”, il libro racconta casi di successo planetari (Ipod di Apple, Modello T della Ford, Cirque du Soleil) fondati su proposte originali e innovative che possono dare spunti anche ai medi e ai piccoli imprenditori.

“Strategia Oceano Blu” è utile e interessante sia per gli esperti di management, sia per chi come me, non conosce approfonditamente la materia ma sogna, un giorno, di crearsi una propria piccola attività. Ecco, per chi coltiva segretamente questa idea, è il libro giusto da tenere sul comodino!

Clara

Abbiamo affidato la recensione di “Strategia Oceano Blu” a Clara Iannarelli. Laureata in Lettere Moderne, Clara è appassionata di scrittura e comunicazione. Ha lavorato nel settore degli eventi culturali e artistici per poi concentrare le sue energie su pr, ufficio stampa e web communication. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: