10 errori da evitare quando ci si mette in proprio: 10° non ottimizzare

10.  Non ottimizzare.

Nel post precedente invitavo tutti a porsi come obiettivo il creare valore da restituire al cliente e che così facendo il fatturato arriva. Questo ovviamente non significa che siamo tutti autorizzati a occuparci solo ed esclusivamente di creatività accantonando questioni triviali e di poco conto come un bilancio in rosso!

Il bello di portare avanti un’attività in proprio sta tutta qui invece: riuscire a creare più valore possibile al costo più basso. In genere i primi tentativi sono catastrofici: spesso non sappiamo nemmeno se siamo in attivo o in passivo (siamo in passivo allora :) e non capiamo nemmeno di cosa si sta parlando. Quanti di voi hanno capito fin da subito come mettere in piedi un minimo di contabilità? Quanti hanno capito fin dal primo giorno il senso di un ammortamento? Non preoccupatevi, siete in buona compagnia!

Una volta sopravvissuti allo shock del primo passivo, l’importante è mettercela tutta e provare a capire dove perdiamo tempo in attività che non generano valore e magari affidarle all’esterno o trovare un modo per svolgerle in maniera più efficace. E voi cosa ne pensate?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: