Personal branding? C’è un sito che ti dice cosa fare

Da un po’ di tempo a questa parte si parla di personal branding, argomento interessante soprattutto per chi come noi freelance/coworker/wwworker fa coincidere la propria attività lavorativa con la propria persona. Vi sarà sicuramente capitato recentemente di cercare su Google il vostro nome o quello della vostra attività professionale e stupirvi per la mancanza di un progetto che credevate fosse ben indicizzato o al contrario chiedervi per quale ragione i vostri primi imbarazzanti tentativi di home page su Geocities siano ancora così ben posizionati.

Ecco, il personal branding aiuta a capirci un po’ di più delle misteriose vie di Google e ad orientarle a proprio vantaggio. Trattandosi di un argomento particolarmente caldo, non mancano i libri che affrontano la questione, come Personal Branding (Hoepli) anche se questa volta segnaliamo un sito Brand-Yourself, che ti permette di controllare da un unico luogo tutti i canali che definiscono la propria immagine online (Facebook, Twitter, sito personale) ed eventualmente (per chi decide di passare all’opzione a pagamento) usufruire dei loro consigli. Noi l’abbiamo provato (limitatamente all’offerta gratuita) e l’impressione che ne abbiamo ricevuto è positiva. Magari potrebbe essere utile farci un pensierino. E voi, come affrontate il problema del vostro personal brand?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: